sabato 28 gennaio 2012

Tanto per cominciare... burrata e cestini tartufati

Panico! Fino a ieri quella del blog sembrava una buona idea… peccato che non ho mai letto un blog di cucina in vita mia!!!  Cosa mi è saltato in mente??? A chi può interessare quello che combino ai fornelli? Da dove si comincia? Mentre iniziavo a pentirmi per il mio ennesimo gesto impulsivo, sono arrivate le prime adesioni… 7 follower…  :D
Mah sì! Conto sulle mie amiche, sui loro feedback, le loro critiche ed i loro suggerimenti. Così, in questo periodo di grandi cambiamenti mi lancio in questa nuova avventura e lo faccio dal posto a me più caro… la mia cucina! I dolori, le gioie, le nostalgie e persino le paure trovano sfogo e conforto proprio qui, quale miglior posto per inaugurare un anno di grandi trasformazioni?
E allora?!Inauguro questo blog con due ricettine facili, gustose e di grande effetto! Ho scelto di partire dall’aperitivo per “brindare virtualmente” alla nascita di homemaid made!
Cin! Cin!
Nina

Foto scattata da Alessandro Ciuchi

Cubi mediterranei
-1 burrata
-8 pomodori secchi sott’olio
-5 filetti di alici
-Capperi sotto sale
-10 foglie di basilico
-3 fette di pane
Con questo aperitivo il successo è assicurato! Basterà creare una purea di pomodorini secchi e capperi (mi raccomando… sciacquate bene i capperi!) con il frullatore ad immersione (se dovesse risultare troppo secca basterà aggiungere un filo di olio d’oliva).  
Aprite la burrata e utilizzate solo l’interno. Mettete un cucchiaino abbondante di burrata sul fondo del bicchierino, poi un cucchiaino di purea di pomodori e per finire mezzo filetto di alice.
Preparate i crouton, tagliando il pane a cubetti e tostandoli in forno (su una teglia rivestita di carta forno) o in una padella antiaderente. Potete preparare i cubi in anticipo, ma i crouton vanno messi nei bicchieri all’ultimo momento per evitare che perdano la loro fragranza.
Infine decorate con una fogliolina di basilico e servite con un cucchiaino da caffè.

Tip: vi è mai capitato di bruciare la carta forno? Provate a bagnarla e strizzarla accuratamente prima di utilizzarla.
Tip: con la parte esterna della burrata ed i capperi potete preparare dei crostini da grigliare e servire ancora filanti con un filo d’olio d’oliva.
Tip: Se non trovate i cubi per questa presentazione, potete utilizzare dei bicchierini da liquore.

Foto scattata da Alessandro Ciuchi

Cestini tartufati (V)
-Pasta fillo (io la compro per non impazzire!)
-Uova
-Tartufo (o salsa tartufata)
-Latte /panna fresca
-Sale
-Olio d’oliva
-Teglia per mini muffin (5 cm di diametro)
Per questa preparazione utilizzo 3 fogli di pasta fillo, da spennellare con olio d’oliva su entrambi i lati.
Dopo aver sovrapposto i fogli di pasta basterà ritagliare dei quadrati su misura (la misura dipende dalla teglia utilizzata) e foderare gli stampini, che andranno nel forno preriscaldato a 180° facendo attenzione che la pasta fillo non bruci, ci vogliono pochi minuti.
Intanto, sbattere le uova con un pizzico di sale, un po’ di latte o di panna fresca e il tartufo grattugiato.
Versare il tutto in una padella antiaderente girando in continuazione per evitare che si attacchi (come per l’uovo sbattuto). Il segreto è di non cuocere troppo l’uovo per ottenere un composto cremoso.
Riempire i cestini con l’uovo tartufato e servire caldo.
Buon divertimento!


"Avvinamenti" suggeriti da Giovanni Miriano, avvocato per necessità… degustatore per vocazione:
-       Cervaro della Sala, Antinori, annata 2008 (€ 35). Il bianco preferito dalla Regina d'Inghilterra. Uno dei grandi bianchi italiani, un must dell'enologia. Come molti bianchi va servito fresco a 8-10°.
-       Grechetto Nuricante, Duca della Corgna, annata 2009 (€ 8). Una piacevole alternativa in tempi di crisi. Servire a 8-10°.

Panic! Blogging seemed a good idea… until I actually posted my first entry… I never read a cooking blog in my life! What was I thinking??? Would anyone care about my culinary concoctions? Where do I start? As I began regretting yet another impulsive decision of mine, the first members appeared on screen… 7 followers… yea! :D
Why not! I count on my friends, on their precious feedback, criticism and suggestions. So, in a time of major change, I decided to launch into this new adventure from the place I cherish the most… my kitchen! Pain, joy, nostalgia and even fear find relief and comfort right here, no better place to usher in a year of great change!
Well then, I’ll launch my blog with two easy and delicious recipes! Let’s toast to the birth of homemaid made with two appetizers!
Cheers!

Nina

Mediterranean Cubes
-1 burrata mozzarella
-8 sun-dried tomatoes in oil
-5 anchovy fillets
-Capers in salt
-10 basil leaves
-3 slices of white bread
Make a paste with the dried tomatoes and capers using an immersion blender (wash the capers to rinse off the salt). If the paste is too dry just add a drizzle of olive oil.
Open the mozzarella and use only the filling. Put a teaspoon of burrata inside the cube, then a teaspoon of tomato paste and, to finish, top with half an anchovy fillet.
Prepare the croutons by cutting the bread into small cubes and toasting them in the oven (on a baking sheet lined with parchment paper) or in a nonstick pan. This appetizer can be prepared in advance, but the croutons should be placed on top at the very last minute.
Decorate with a basil leave and serve with a teaspoon.
Tip: Have you ever burned parchment paper? Try soaking it in water and wringing it out thoroughly before using.
Tip: With the leftover mozzarella and capers you can prepare “crostini”. Simply grill the bread slices with mozzarella and capers and add a drizzle of olive oil before serving.
Tip: If you cannot find these cube cups, you can use liqueur glasses.

Baskets with Truffles
-Phyllo pastry (I buy it… for my own sanity!)
-Eggs
-Truffles (truffle sauce)
-Milk/single cream
-Salt
-Olive oil
-Mini muffin pan (5cm diameter)
Brush 3 sheets of phyllo pastry with olive oil on both sides. After overlapping the sheets cut them into squares (the size of the squares depends on the pan), line the molds and bake in a preheated oven (180°) until golden and crispy. Make sure the phyllo pastry doesn’t burn. Meanwhile, whisk the eggs with a pinch of salt, a little milk or cream and the grated truffle.
Pour into a nonstick pan and cook like scrambled eggs, making sure not to overcook the egg mixture, it should be creamy (almost runny).
Fill the phyllo baskets with the truffled egg and serve warm.
Enjoy!



Wines suggested by Giovanni Miriano, lawyer by chance… wine taster by vocation!

-       Cervaro della Sala, Antinori, 2008 (€ 35). Her Majesty the Queen’s favourite white wine. One of the best Italian white wines, a must! Serve at 8-10°C. 
-       Grechetto Nuricante, Duca della Corgna, 2009 (€ 8). An interesting low-cost option. Serve at 8-10°C.   

8 commenti:

  1. Ottimo inizio!!! :) Da provare.. sperando che i cubetti non perdano troppo senza alici..

    RispondiElimina
  2. Tranqua... io ovviamente li ho mangiati senza... ci pensano la burrata e i pomodori secchi a far impazzire le papille gustative! ;D

    RispondiElimina
  3. "Solo gli imbecilli non sono ghiotti... si e' ghiotti come poeti, si e' ghiotti come artisti ..."
    (G. de Maupassant)

    Buon lavoro Kat...

    RispondiElimina
  4. Benvenuta a homemaid e grazie per la citazione aulica... mi hai appena fornito un "alibi" in più... non che ne avessi bisogno! ;D

    RispondiElimina
  5. Mmmm... I am drooling over the truffle baskets in particular! I am very curious though as to how large you made them and if it's possible to enjoy them with any dignity. :)

    RispondiElimina
  6. All those who enter this blog leave dignity on the doorstep! ;D I used a mini-muffin pan each mold is 5cm in diameter; therefore, the squares should be 10x10cm approx (I guess!).

    RispondiElimina
  7. Oops, I must have missed reading the diameter in your post. Dignity is not nearly as important as making those ASAP!

    RispondiElimina
  8. Dignity is a 'fluid' concept! ;D

    RispondiElimina